Nebojša Despotović

Belgrado, Serbia, 1982
Finalista

20° Premio Cairo

Nebojša Despotović nel 2006 ottiene la laurea triennale in pittura all'Accademia di Belle Arti di Venezia. Nel 2011 viene selezionato per la 54a Biennale di Venezia per rappresentare le accademie italiane d'arte nella sezione dell'Arsenale. Attualmente vive e lavora tra Venezia e Treviso.
Tra le sue mostre più recenti si segnalano:
Between the Devil and the Deep Blue Sea ovvero freie Kartoffeln, Boccanera Gallery, Trento, Milano (2018); Triangle Gallery, Mosca (2017);
La pelle di Serpente. Nebojša Despotovic e Enzo Cucchi, Fondazione Treviso Ricerca Arte, Treviso (2015).

Sin dagli esordi i dipinti di Nebojša Despotovic´, caratterizzati da cromie brillanti oppure da tinte tenui alternate a velature liquide, sono popolati da figure grottesche e misteriose, soggetti trasfigurati e parzialmente celati, interni architettonici, talvolta resi indistinti e ridotti a forme essenziali. Il mondo onirico e psichico di Despotovic´ è influenzato dalla memoria personale e dalla rielaborazione fantasiosa della realtà e delle vicende passate, tradotte in narrazioni simboliche e teatrali. Il dipinto in concorso, Your love keeps the gates safe, denso di dettagli, segni, campiture difformi e molteplici colori vivaci, rappresenta in chiave allegorica un ritratto di famiglia e il sistema di relazioni che sussiste tra i vari componenti. Al centro della scena un personaggio enigmatico dalla posa statica forma con le mani replicate una sorta di cuore, mentre a fianco appaiono due figure giovanili disincantate e ambigue. È così che un momento di vita quotidiana assume connotazioni introspettive, poetiche, segrete.
Arianna Baldoni

Your love keeps the gates safe

2019, acrilico e olio su tela, cm 168x137.