Daniele Galliano

Pinerolo (TO), 1961
Storie di successo

Ha esordito alla fine degli anni Ottanta con zoomate pittoriche sul mondo dei giovani: discoteche, locali di periferia, rave party, ritraendo lo smarrimento dei singoli nei loro gesti privati. Una pittura dove allo spirito del ritrattista contemporaneo si affinaca l'occhio del grande fotografo che sa cogliere l'attimo di significato. E' considerato uno degli artisti della nuova figurazione italiana ed è rappresentato all'estero da diversi anni.

Ha partecipato al 3° Premio Cairo nel 2002.

Anything, 2018, triptych tempera and oil on canvas, cm 300x200 each